martedì 26 aprile 2016

My Ice cream dress # 1


Con grande fretta si sta avvicinando il primo compleanno della mia piccola Lali. Un anno passato intensamente ma allo stesso tempo trascorso velocemente.
Già da qualche tempo ho iniziato a pensare come festeggiare questo giorno e tra le tante piccole idee non poteva mancare un bel vestito da indossare il giorno della festa.  

Volevo un vestito pratico, senza troppi fronzoli. Ho quindi approfittato per fare un giro tra i blog in cerca di qualche idea che mi ispirasse. Ovviamente di bei vestiti ne ho trovati tanti ma questo è stato quello che mi ha convinto.  



Leggendo il post da cui proveniva la foto ho scoperto che era uno dei cartamodelli di Oliver+S, un noto sito americano specializzato in cartamodelli.

L'abito si chiama Ice Cream Dress ed ha una linea pulita e comoda, inoltre è davvero facile da cucire. E' un Pdf che si scarica on line e può essere stampato direttamente da casa, senza spese di spedizione e lunghe attese. 
Il Pdfcontiene tre varianti delle stesso cartamodello da cui è possibile cucire: due vestiti e una camicetta.


A casa mia sembra sempre che le giornate volino via con un soffio di vento così mi sono messa subito al lavoro. Ho realizzato una versione semplificata a metà tra il vestito e la camicetta, niente tasche e fascia finale. 

Il tessuto che ho scelto è un piqué di cotone che da anche al vestito più semplice sempre un certo tono. 


Il dietro è aperto solo nella parte alta del vestito e si chiude con un bottone.


Se avete in programma di cucire degli abitini per l'estate e non avete scelto ancora il modello questo è secondo me di certo tra  i più semplici e carini.

lunedì 18 aprile 2016

Cucire un modo per rilassarsi


Sono da sempre ahimè una persona che ha difficoltà a rilassarsi, durante i massaggi rimango sempre vigile e per riaddormentarmi quando mi sveglio la notte ci metto sempre un po’.
Sarà che durante il giorno la mia mente è impegnata a tenere sotto controllo tante cose diverse che quando arriva il momento del relax non riesco a liberarmene, pensieri e ragionamenti continuano ad impegnare la mia mente.

I bei paesaggi naturali con i loro colori e suoni aiutano ma non sempre vi si può ricorrere e una foto per quanto realistica non è mai abbastanza evocativa.

Ho scoperto però il piacere del rilassarmi cucendo o lavorando con le mani. Certo devono essere garantiti alcuni presupposti come l’assenza di figli in giro per casa che mi chiamano ogni 5 o 10 minuti così da poter godere di quel bel silenzio rinvigorente.

Quando arriva il fine settimana e il caro papà esce con i due dolce figlioli per qualche ora allora mi posso sedere sul divano, difronte ad un tavolo o alla macchina da cucire e rilassarmi!

La mia mente è impegnata in un solo progetto, le mani si muovono con pazienza riscaldando l‘anima e il cuore e davanti a me passo dopo passo prende forma un progetto che porta la mia impronta. 

E a voi il cucito fa lo stesso effetto rilassante?

giovedì 14 aprile 2016

Come cucire una borsa di stoffa in 5 mosse - cartamodello e tutorial




Quando sono stata ad Abilemente a marzo ho acquistato dei manici per realizzare delle borse, da tempo li cercavo ma su Roma non sono mai riuscita a trovare dei modelli semplici che mi piacessero. Avevo abbandonato i progetti sulle borse perché l'idea di fare anche i manici spesso mi scoraggiava ma con questi manici in similpelle mi sono messa all'opera.


Il tempo a disposizione è sempre poco quindi quale progetto migliore di una Tote bag! Ho sfoderato un vecchio tessuto e in 5 mosse ecco la mia Tote bag!



1. Taglia il tessuto
Come primo step bisogna tagliare tessuto: due pezzi per l'esterno e due per il tessuto della fodera interna.


2. Cuci il tessuto
Cucite la base e  i laterali del tessuto esterno mettendo dritto su dritto, come nella foto. Fate lo stesso lavoro con la fodera interna ricordandovi però in questo caso di lasciare scuciti alla base circa 10 cm che vi permetteranno di mettere al dritto il tessuto della borsa alla conclusione del lavoro.



Un volta effettuate le cuciture della base e dei laterali aprite gli angoli e cucite a 1,5 cm dal bordo, come nella foto.


3. Inserisci i manici
Metti il tessuto della borsa al dritto e posiziona i manici a 10 cm dalla cucitura laterale. Per fermare i manici durante la cucitura invece degli spilli utilizza dei ferma carta. Cuci a 3 cm dal bordo.


4. Unisci la fodera al davanti
Metti il tessuto esterno al dritto mentre il tessuto dell'interno al rovescio, poi inserisci la borsa nella fodera facendo coincidere le cuciture laterali. 





Cuci tutto intorno a 4 cm dal bordo.

5. Metti al dritto e chiudi la fodera
Metti il tessuto al dritto facendoli passare per la parte che hai lasciato aperta sulla base della fodera. Chiudi i 10 cm della fodera a mano o con la macchina.



Fatto!!! Mica male i manici già pronti! Ci ho messo così poco che forse ne cucio un'altra!





 

lunedì 11 aprile 2016

Come mettere la lampo ad una gonna - Tutorial

Come vi trovate quando dovete cucire una cerniera lampo? Io non ho amato cucirle per tanto tempo poi ho trovato un sistema che funziona bene ed ora lo voglio condividere con voi.


Lo consiglio sulle lampo da applicare dietro la schiena mentre sul fianco è meglio una cerniera invisibile.

Ecco come fare ...
Chiudete la cucitura posteriore fino a lasciare 16 cm che vi permetteranno di inserire la lampo. Completate la cucitura con un punto di circa 6mm.


Al rovescio aprite bene i due lati aiutandovi con un ferro da stiro.

Ponete la lampo al centro in modo che i dentini si trovino perfettamente sulla linea di cucitura. Fermate la lampo con degli spilli.

Mettete al dritto e imbastite, in mdo da non avere gli spilli sul tessuto durante la cucitura a macchina.



Imbastite e cominciate a cucire con la macchina prima il basso e poi i laterali andando sempre dal basso verso l'alto.



Applicata la cerniera potete scucire la cucitura centrale.

Aprite la lampo e controllate che sia ben fissata,

Che ne pensate? Non è facile? 

sabato 9 aprile 2016

Orlo rinforzato per gonna a ruota - Tutorial

Mentre stavo completando la mia gonna a ruota mi sono resa conto che il classico orlo ripiegato non avrebbe avuto una buona resa.
gonna a ruota
La gonna a ruota ha un bordo molto ricurvo e avrei inevitabilmente avuto dell'avanzo di stoffa. Ho pensato quindi di realizzare un orlo rinforzato, sicuramente una procedura più lunga ma più facile da gestire e con un risultato finale migliore.
L'orlo rinforzato da più peso alla base della gonna e una volta finita offre un bel movimento. 

Realizzare un orlo rinforzato è molto semplice avrete però bisogno di tanto sbieco e tanto filo, si perché come avete capito la gonna a ruota è molto dispendiosa.

Misurate la circonferenza della base, nel mio caso erano circa 4 metri, che vi servirà per capire di quanto sbieco avrete bisogno.

Aprite il bordo di uno dei lati dello sbieco e posizionatelo sul dritto alla base della gonna con uno spillo, come nella foto. 



Piegate l'inizio dello sbieco di circa 5 mm.



Ricordatevi che il dritto dello sbieco dovrà essere appoggiato sul dritto della gonna.

Appuntate lo sbieco con degli spilli su tutta la base della gonna.


Fate girare lo sbieco fino ad incontrare il punto di partenza.


Ora dovrete cucire lo sbieco alla gonna, lungo tutta la base, a 5 mm dal bordo.

Completata la cucitura piegate internamente lo sbieco, fermatelo con degli spilli e stirate per tenere meglio la piega.


Ora fermate lo sbieco alla gonna con una cucitura a 2 mm dal bordo dello sbieco stesso.



Come vi dicevo il lavoro può sembrare più lungo ma l'effetto finale è sicuramente 

lunedì 4 aprile 2016

Un pomeriggio diverso: cucito per mamme e merenda per i bimbi


Avrete sicuramente sentito parlare dei knit cafe, bè io trovo che siano una cosa meravigliosa! Incontrarsi per stare insieme ma nel frattempo non si rimane con le mani in mano ma si da vita ad un proprio progetto con la lana, si scambiano idee e consigli. Fare due chiacchiere mentre si lavora con le mani ha tutto un altro sapore, l’atmosfera è più calda e personale.

Durante gli anni dell’asilo di mio figlio ho avuto la fortuna di incontrare delle mamme, che sono ormai delle vere Amiche, che amassero come me cucire e con cui ho potuto condividere questa mia passione. Così abbiamo potuto dare vita a dei sewing cafè privati. Il nostro è diventato un immancabile appuntamento settimanale a volte da sole spesso con i bambini. Detta così sembra impossibile ma giuro che non lo è, anzi è straordinario e il tempo sembra correre via sempre così velocemente.


Mi piace fare insieme e cucire è anche questo. Cucire e parlare ma parlare facendo.
Cucire una gonna o un cappotto e nel frattempo tessere una relazione fatta non solo di parole. Ritrovarsi intorno ad un tavolo ognuna con il suo progetto ed aiutarsi l’una con l’altra.

Quindi cosa c’è di meglio di un diverso pomeriggio tra tessuti, aghi e spilli mentre i bimbi fanno merenda e giocano tra loro?

Se ne avete la possibilità è un esperimento che vi consiglio di fare. Ognuna porta qualcosa per merenda, la propria macchina da cucire e il progetto da realizzare e il pomeriggio è pronto per cominciare.