giovedì 31 marzo 2016

Cucire una gonna a ruota che sia inverno o primavera

Adoro lo stile anni '50, femminile e con colori brillanti. La gonna a ruota o anche detta full skirt è uno dei capi must di quegli anni. Durante l'inverno ne ho realizzata una di tulle viola da indossare giusto nelle occasioni speciali ed ora mi preparo ad un tessuto più semplice e primaverile.


La full skirt è uno dei progetti più semplici nel cucito per abbigliamento. Il cartamodello può essere realizzato facilmente da sole utilizzando le proprie misure. Il metodo che vi propongo per disegnare il cartamodello è utilizzabile sia per una donna adulta che per una bambina. Se non avete dimestichezza con la lampo non è necessario inserirla basta un bell'elastico. 

Unico neo di questa gonna è che per la sua realizzazione richiede tanto tessuto

CALCOLO DEL TESSUTO
Per calcolare la stoffa necessaria dovrete fare: CV + doppia altezza. 

  • Se la somma ottenuta non supera l'altezza della stoffa (in genere 140 cm) potrete sistemare il tessuto lungo la sua altezza e comprare la seguente quantità: metà CV + doppia altezza. 
  • Se invece la somma supera i 140 cm dovrete sistemare il cartamodello lungo la cimosa e prendere: CV + doppia altezza 

IL CARTAMODELLO 
Cominciamo col disegnare da noi il cartamodello. Prendete la misura della circonferenza vita (CV) nel suo punto più stretto. Disegnate un angolo di 90 gradi (come nella foto). 

La distanza dal punto 0 al punto A e dal punto 0 al punto B sarà data da:
metà CV diviso 3,14. Il risultato ottenuto andrà moltiplicato per due.



Ad esempio se la vostra CV misura 80 cm dovrete:
· Dividere 80cm per due. 80:2=40
· Ridividere il valore ottenuto per 3,14 cm. 40:3,14= 12,73
· Moltiplicare il risultato per 2. 12,73x2=25,4
Quindi nel nostro caso la distanza tra i punti 0 e A sarà 25,4 e lo stesso tra 0 e B. Tracciate l'arco ACB. 
Per tracciare l'arco potete guardare qui.



Decidete la lunghezza della gonna che potrà essere circa 50 cm. Tracciate il punto D che dovrà essere distante dal punto A 50 cm (cioè la lunghezza della gonna scelta). Fate lo stesso con il punto E. Tracciate l'arco DEF con vertice 0. 

TAGLIO DEL TESSUTO
Se volete una gonna senza cuciture a cui applicherete necessariamente come cinta un elastico dovrete sistemare il cartamodello sul tessuto come nella foto.



Una volta tagliato il tessuto la gonna si presenterà così:



Se volete una gonna a due teli dovrete invece sistemare il cartamodello come segue.



Dopo il taglio avrete quindi due teli che corrispondono al davanti e al dietro della gonna.



Se volete confezionare come nel mio caso una gonna a 4 teli in modo da poter inserire una lampo sul dietro dovrete sistemare il cartamodello sul tessuto in questo modo.




Avrete allora da 4 tagli.


 Quando tagliate ricordandovi di lasciare i bordi di cucitura.


La mia è una gonna a 4 teli quindi il cartamodello  verrà posizionato sul tessuto lasciando i bordi di cucitura su entrambi i lati, come nella foto.  



Tagliate due strisce di tessuto per la cinta alte 5 cm e lunghe CV+3 cm. Una striscia servirà per la parte esterna della cinta l'altra, quella a cui applicherete la teletta adesiva, per quella interna.


LA CONFEZIONE DELLA GONNA
Cucite i teli appena tagliati lungo le linee evidenziate in nero.



Aprite i due teli e ponendoli uno su l'altro, dritto su dritto, cuciteli tra di loro. Se volete inserire la lampo lasciate scucito circa 10 cm come nella foto altrimenti cucite fino in fondo.


Unite la cinta alla gonna con degli spilli e cucite ad 1 cm dal bordo.



Per cucire la lampo sul dietro della gonna potete guardare questo tutorial. 

Applicate la parte interna della cinta su cui avete precedentemente stirato la teletta adesiva. La cinta supererà di circa 1,5 cm la lampo in entrambe le parti (vedi foto). Dopo piegate in dentro la parte in eccesso.




Ripiegate la cinta al suo interno e rifinite.





Per l'orlo potete scegliere tra l'orlo arrotolato e l'orlo rinforzato. Io ho preferito fare un orlo rinforzato, il lavoro forse è più lungo ma il risultato è a mio avviso migliore.
Se scegliete di effettuare l'orlo rinforzato guardate questo mio post. Se preferite l'orlo arrotolato ecco qualche semplice consiglio. Effettuate lo zig zag alla base della gonna e ripiegando il tessuto una sola volta aiutatevi con il ferro da stiro per tenere la piega, poi cucite.

Volete inserire l'elastico invece della lampo potete? Guardate questo video.

Avete dubbi o domande su come applicare la lampo o altri argomenti? Scrivetemi sarò lieta di rispondervi.

lunedì 28 marzo 2016

Un nuovo vestito per "La sciarpa che canta"

Era da tempo che desideravo mettere mano alla grafica de "La sciarpa che canta" e finalmente è arrivato il momento giusto. Quest'anno per Natale ho ricevuto un bellissimo calendario realizzato da http://www.pinkfrilly.com/ ed è stata proprio lei a farmi conoscere una bravissima graphic design http://www.bluebellsdesign.com/.

Ascoltando le mie idee e le mie osservazioni Sara ha dato vita ad un nuovo vestito per il blog ... cucito a regola d'arte. 

E a voi piace la nuova veste grafica?


sabato 26 marzo 2016

Buona Pasqua



Il mio regalo di Pasqua è una grafica del blog tutta rinnovata. Maggiori dettagli nel prossimo post.

A presto e buoni ovetti!

domenica 20 marzo 2016

Un giro ad Abilmente


Questo fine settimana sono stata ad Abilmente, la fiera dell'artigianato e del hobbystica.
Mi ero vietata di acquistare tessuti e quindi questo è stato il mio piccolo bottino.

Delle piccole e semplici formine per realizzare dei biscotti in tema pasquale.




Carte colorate per organizzare la festa di mia figlia ed altre attività.



Piccoli traforatori per divertirsi in semplici attività con i bambini.



Il mio acquisto più interessante, dei manici in pelle e cotone per cucire delle nuove borse per l'estate.



Infine qualche filo in offerta che non potevo certo lasciarmi sfuggire.



Voi avete avuto modo di andare? Cosa avete portato a casa?

domenica 13 marzo 2016

Il mio regalo di Natale


Durante tutto l'anno passato mio marito ha viaggiato spesso per lavoro, così ogni volta al suo ritorno riportava un regalino alla famiglia. Per non esagerare il regalo era un giornalino per ogniuno di noi.
Ho conosciuto così la rivista "La maison Victor". Un giornale bimestrale tutto dedicato al cucito che contiene i cartamodelli in formato reale e le spiegazioni per la confezione. 



Quello che più mi ha affascinato sono state le foto e le belle atmosfere alla francese che difficilmente si trovano nelle riviste vendute in Italia. Inoltre se avete voglia di dare uno sguardo al sito scoprirete che La maison Victor non è solo una rivista ma una vera community di amanti del cucito



Finito l'anno mio marito terminava i suoi viaggi di lavoro così si interrompeva anche la mia collezione di belle riviste. Questa è stata la ragione per cui a Natale ho chiesto come regalo l'abbonamento annuale a La maison Victor. Venerdì è arrivato finalmente il primo numero!!!



Se vi capita di andare in Francia o in Belgio oltre a farvi un bel giro turistico vi consiglio di acquistare una copia di questa interessante rivista e poi ditemi se vi piaciuta.

mercoledì 9 marzo 2016

Camicetta facile facile


Questa bella camicetta l'ho realizzata per Natale da indossare sotto un semplice vestitino di lana cotta. Il modello è semplice, veloce e versatile: accorciando le maniche può diventare una camicina estiva e allungando un po' la base un comodo vestito.  
Un modello perfetto per chi come me in questo periodo ha poco tempo da dedicare al cucito ma non riesce a rinunciarvi.  

Il cartamodellol'ho preso da un meraviglioso libro che forse molte di voi conoscono: Intemporels pour bébés. Potete trovare modelli molto simili anche in merceria tra quelli Burda.


Qualche breve suggerimento per cucire la camicetta.
Questi i pezzi di cui si compone:

  • 1 davanti
  • 2 dietro
  • 2 maniche



Cucite le due maniche al corpetto dietro e al davavnti prima di chiudere i fianchi. 
Dopo aver applicato le maniche vi troverete in questa situazione.



A questo punto cucite lungo le linee nere evidenziate nella foto in modo da chiudere i fianchi e la lunghezza delle maniche con un'unica cucitura.


Per l'arricciatura delle maniche e dello scollo potete dare uno sguardo a questo vecchio post.
Buon lavoro a tutte e se volete linkate pure tra i commenti le foto del vostro lavoro!

lunedì 7 marzo 2016

Un guardaroba unico con tessuti pregiati e tanti colori


Quante volte vi è successo di entrare in un negozio di tessuti ed innamorarvi di quelle belle stoffe di lino, cotone, seta, lana e dei loro colori o fantasie?
Desiderando solo di potergli dare la giusta forma adatta a voi, al vostro bambino o alla vostra casa? Bè a me spesso, è un sentimento che mi assale ogni volta che vi entro.


Per ogni tessuto che vedo e che mi piace il mio cervello inizia già a immaginare e a fare ipotesi su cosa potrei realizzarci. Forse è per questo che la mia casa (e ormai anche la cantina) straripa di tessuti.
Non sempre nei negozi d’abbigliamento trovo quello che cerco come tessuto, colore, modello o taglia. Spesso alcuni bei capi che mi piacciono hanno cifre esagerate.


Felpa in lana cotta per bambino
La capacità di cucire mi ha permesso di personalizzare il look del mio guardaroba svincolandomi dagli orientamenti della moda e di indossare abiti con tessuti di alta qualità ad un costo sicuramente più vantaggioso. In particolar modo con i bambini ho potuto dare sfogo alla mia creatività confezionando abitini e cappottini con splendidi tessuti americani e liberty


Vestito di Natale con camicia abbinata
Con questo non voglio affermare che tutti i capi che si trovano nel mio armadio siano stati cuciti da me ma sicuramente molti di essi ed in particolare cappotti e pantaloni.
Un abito pensato e cucito da se è un capo unico e irripetibile pur con le sue piccole imperfezioni.
Cappottino bimba lana cotta
Essere la diretta artefice dei vestiti che indosso e di quella della mia famiglia mi da una piacevole senzazione di libertà.

giovedì 3 marzo 2016

Sacchetti per la caccia alle uova

coiglietti pasquali

Questi semplici e colorati sacchetti in tema pasquale li ho pensati per la caccia alle uova. Quando i bimbi si aggireranno tra il giardino e la casa in cerca delle uova sapranno dove riporre il loro dolce bottino

Il lavoro è semplice e veloce. Potete utilizzare della tela grezza di cotone per i sacchetti e degli scampoli per le sagome dei coniglietti.

Per ciascun sacchetto sono necessari due rettangoli della misura di 18cmx25cm. Se avete bisogno di suggerimenti per cucire il sacchetto potete guardare qui. Mentre per i coniglietti utilizzate le due sagome riportate di seguito e seguite la tecnica dell'appliqué.




Per la chiusura io ho scelto dei colorati fili di rafia ma si possono utilizzare anche dei nastri in tessuto da cucire direttamente al sacchetto.

Se a casa vostra non si usa fare la caccia alle uova potrete sempre utilizzarli per mettere biscottini home made realizzati con formine pasquali.



Questi sono quelli che mio figlio ha prenotato per lui e la sorellina.