mercoledì 17 dicembre 2014

Idee regalo: Kit decorazioni di Natale

Il lavoro manuale rappresenta una parte i portante della mia vita così ho pensato di fare dei piccoli pensierini che avessero a tema proprio l'attività fai da te per condividere questa mia passione.



Dei kit per realizzare delle piccole decorazioni di Natale da appendere all'albero che possono essere un occasione per fare dei piccoli lavori insieme genitori e figli durante il periodo dell'avvento. Il kit comprende tutto il materiale necessario per la realizzazione della decorazione: forme in feltro, fili, lana per imbottitura, nastrino per appendere la decorazione, perline e ovviamente un foglio con le spiegazioni. Tutto poi è accompagnato da un bel packaging natalizio. 
Io ho scelto il tema natalizio ma ovviamente si possono usare anche altre forme da tenere poi appese tutto l'anno come farfalle, uccellini, ...
Aiutata dalla mia Big shot ho quindi tagliato forme per realizzare: cristalli di neve, ...




... guantino, foglia di agrifoglio e albero di Natale.


Infine la parte per me più divertente, sempre aiutata dai miei accessori per lo scrapbooking, ho preparato i pacchetti mettendo in ogni confezione due decorazioni da realizzare.






Un regalo piccolo ma sicuramente originale.






lunedì 15 dicembre 2014

Tanti libri per Natale

Quando si avvicina il periodo dell'avvento tutti i libri di Natale vengono tirati giù dallo scaffale e letti insieme nelle ore serali per poi tornare nel loro ripiano dopo la befana. Ogni anno mi piace cercare un libro nuovo libro sul Natale da regalare a mio figlio, che come ogni bimbo è un vero amante di questo periodo dell'anno e quindi per lui ogni occasione è buona per celebrarlo.
Vi presento alcuni dei libri collezionati in questi ultimi anni e non solo.



Questo libro è uno dei miei ultimi acquisti, l'ho trovato in un banco dell'usato. Racconta la storia della nascita di Gesù in modo molto semplice e immaginativo. Mio figlio è ormai da tempo interessato a capire cosa si festeggia a Natale e perché ci si scambiano i regali, quindi il causale ritrovamento di questo libro è stato una fortuna. 


Abbiamo conosciuto questo libro l'anno corso in un pomeriggio di letture di Natale alla Città dell'Altra Economia. La storia mi è piaciuta molto, narra la leggenda di un quarto magio ... Babbo Natale, dando a questo personaggio un origine e un aspetto più poetico di quello a cui siamo ormai abituati da tempo. Le illustrazioni sono tante, a piena pagina e molto belle mi fanno pensare un po' a Luzzati.


Se non avete mai avuto modo di vedere un libro illustrato da Daniela Drescher forse questo è il momento giusto per cominciare. Ogni pagina dei suoi libri ha disegni e colori di una bellezza commovente. I suoi piccoli personaggi si muovono in una vera atmosfera da sogno. La storia è molto semplice ma basta guardare ogni pagina di questo libro per rimanere a bocca aperta, anche se non sapete bene l'inglese ve la caverete in ogni modo.



Questo libro fa parte di un testo più grande "Il libro dei Bullerby" scritto da Astrid Lindgren e pubblicato in Italia tanti anni fa. Racconta il Natale tra i bambini della città di Bullerby. Amo i libri della Lindgren quindi pur non sapendo il tedesco non ho saputo resistere a comprarlo. Se avete avuto la fortuna di leggere questo libro ormai introvabile in Italia potrete sicuramente aiutarvi nel racconto con le illustrazioni.



Per i più piccini un libro semplice ma scintillante e colorato che mio figlio piace ancora sfogliare e sognare.



Il Natale in tutti i paesi del mondo, un libro che possiedo da tempo e forse un po' didattico ma adatto a bimbi curiosi. Inoltre i bellissimi disegni di Satomi Ichikawa danno a questo libro una vera atmosfera natalizia.  

Un cult della mia biblioteca è "Canto di Natale di Topolino"  che possiedo da quando ero bambina e non ha bisogno di troppi commenti.



Arrivando fino alla Befana ecco un libro pop up con una bella rima sulla storia dei Re Magi.



Se avete qualche libro da consigliarmi scrivetemi!!!

giovedì 4 dicembre 2014

Di nuovo Natale


Il Natale si stà avvicinando ed insieme cominciano i piccoli lavori che ci avvicinano a questo periodo speciale.
Così eccomi a l'opera con la tovaglietta, che mio figlio usa a scuola per mangiare, in rigoroso stile natalizio da usare nel mese di dicembre coordinata da porta posate e tovagliolo. Se la tovaglietta a scuola vostro figlio non la usa può comunque essere un'ottima compagna per le colazioni o una semplice ma valida idea regalo. 


Se avete dei dubbi su come procedere per la tovaglietta guardate questo vecchio post che vi scioglierà ogni dubbio. Per il porta posate ... scrivetemi.


Nei mesi scorsi sono stata un po' assente ma spero di rimediare dandovi in queste settimana dei buoni consigli su regali di natale home made!!!

venerdì 31 ottobre 2014

Pantofole per Nic



Ho passato la fine dell'estate e questo autunno a cucire pantofoline di tutti i colori per l'asilo e ancora non ero riuscita a mettere mano a quelle di mio figlio. 
Guardando in internet avevo trovato queste pantofole che per mie figlio, appassionato di pompieri, erano perfette. Ammetto che sono stata lì per comprargliele ma alla fine ho desistito e mi sono messa all'opera.

Giudicate voi il risultato!




mercoledì 9 luglio 2014

E' arrivato Nicolas


Finalmente è arrivato Nicolas!!!! Penso di poter dire con tutta sincerità che questo sia stato il lavoro più impegnativo degli ultimi anni. Ho cucito cappotti, vestiti e pantaloni ma una bambola senza la guida della Maestra Delia non sarei mai riuscita a portarla a termine. 
Ma che soddisfazione, il giorno in cui l'ho finalmente finita la guardavo sorridendo e pensavo che era proprio bellina.

La bambolina anzi bambolino, perché è un maschio, l'ho fatto per mio figlio il quale si è dimostrato davvero felice del regalo e subito ha cominciato con le ordinazioni ma non vi nascondo che non mi sembrava vero di cucire vestiti per bambole.

Mio figlio l'ha voluto chiamare Nicolas perché dice che è proprio uguale a lui! 

Ed ecco il suo primo guardaroba.
Salopette rigorosamente a righe con camicetta rossa.



Costumino per il mare, presto anche il cappellino.

Pigiamino.

Ed a grande richiesta marsupio per quando andremo in montagna.



Per i vestiti mi sono aiutata con questo preziosissimo libro sulle bambole (scritto in inglese) che riporta cartamodelli in più taglie.



Sarà l'entusiasmo di mio figlio ma mi diverte tanto cucire questi vestitini e provarglieli ...  mi sa che a carnevale gli farò pure la maschera!!! 

domenica 22 giugno 2014

Tovagliette per le maestre


Quest'anno alcune mamme mi hanno commissionato il regalo di fine anno delle loro maestre: delle tovagliette americane decorate con applique.
I soggetti dovevano essere diversi e così dopo un lungo lavoro di progettazione tra libri e web ecco il risultato.
Questa è la prima completa di porta tovagliolo: iris blu


La seconda un bluebird su una piantina di fragole




Speriamo che mamme e maestre siano contente!





lunedì 9 giugno 2014

Salopette da cartamodello burda


Con questa salopette si da inizio alle lunghe vacanze estive, quindi pronti a partire con razzi, sottomarini, macchina, bici o semplicemente a piedi!




Per chi volesse cimentarsi con questa salopette consiglio il cartamodello Burda 9652 che potete facilmente trovare in merceria o qui.


lunedì 14 aprile 2014

Tutorial: vestito per la primavera



Finalmente dopo il cartamodello sono qui con il tutorial e la versione gialla del vestito da piccolo fiore di primavera. 





Tagliate i pezzi di cui si compone il cartamodello:
  • top davanti x1,
  • fascia davanti x1,
  • gonna davanti x1,
  • dietro,
  • manica x2,
  • nastri x4.


Cominciate con il davanti del vestito unendo la fascia al top e alla gonna, quindi preparate l'arricciatura sia sul top che sulla gonna effettuando una cucitura con punti lunghi a 1 cm dal bordo. Tirate il filo rimasto sul lato e otterrete l'arricciatura.



 Dovrete ora unire il top e la gonna alla fascia, è importante che l'arricciatura venga distribuita in modo omogeneo. Per aiutarvi in questa operazione segnate il centro della fascia, del top e della gonna con una tacca o il gesso. 



Utilizzando come riferimento le tacche che avete segnato precedentemente unite la fascia al top fermando con degli spilli le parti laterali e il centro (come nella foto) e poi ridistribuite l'arricciatura sul lato destro e sinistro.



Fate lo stesso con la gonna.




Preparate i nastri da inserire lateralmente della stessa stoffa della fascia. Tagliate 4 strisce con misura 50 cm x 4 cm. 
Unite due delle fasce tra loro cucendo lungo i due i lati lunghi e uno di quelli brevi. Tagliate gli angoli come nella foto. 



Inserite i due nastri su i fianchi fermandoli con degli spilli.



Applicate le maniche al davanti e al dietro come nella foto.



A questo punto cucite tra loro il davanti con il dietro lungo la linea dei fianchi e delle maniche.



Mettete dello sbieco lungo la scollatura e le maniche, infilate poi l'elastico per ottenere l'arricciatura.



La primavera è cominciata da un po' quindi scegliete il colore e cominciate a cucire!!!



lunedì 7 aprile 2014

Cartamodello: vestito per la primavera






Eccomi finalmente con il cartamodello del vestito che vi ho presentato nel mio precedente post.
La taglia è 12 mesi ma il modello di questo vestito che risulta molto ampi sulla vita e il torace può essere utilizzato anche per i 18  e 24 mesi, basta allungare la gonna.  

Potrete scaricare e stampare il cartamodello direttamente dalla stampante di casa su foglio A4. 
Il cartamodello si compone di due gruppi di fogli composti da 4 fogli ciascuno:

  • I gruppo 1A, 2A, 3A e 4A;
  • II gruppo 1B, 2B, 3B e 4B.


PRIMO GRUPPO


  


SECONDO GRUPPO




Un volta stampato il cartamodello dovrà poi essere ricomposto secondo la foto che vi riporto qui di seguito






Il tutorial lo trovate QUI.