mercoledì 20 aprile 2011

Pantaloncini estivi

Quando ho visto questa stoffa ho pensato che avrei voluto cucirci qualcosa per l'estate a mio figlio e ai nipotini. 




Come prima cosa, su richiesta di mio figlio, ho cucito un sacchetto per riporre gli animali di legno.




Poi mi sono potuta dedicare al primo progetto per l'estate: dei pantaloncini corti per il mare.  


Delle tasche laterali e un bordo come orlo rendono questi semplici pantaloncini beige un indumento speciale che piacerà sicuramente ad ogni bambino. 




Per chi abitasse a Roma la stoffa l'ho acquistata presso il negozio La Cartareccia di Acilia, fornitissimo di tessuti americani. 
La taglia del cartamodello è indicata per bambini di età dai 18 mesi ai 3 anni, questo perché hanno un taglio molto comodo, ampio, un po' a gonnella. Inoltre basta mettere l'elastico un po' più lungo e cucire qualche mm più in là della linea di cucitura per adattarlo alla taglia desiderata.   
Il cartamodello si compone di 4 fogli A4Stampate i 4 fogli e disponeteli in senso orario seguendo la numerazione riportata agli angoli dei fogli. 
Una volta uniti i 4 fogli andranno a formare un disegno come quello che vedete nell'immagine di seguito.






Il cartamodello comprende già i bordi di cucitura di 1cm, ad eccezione del bordo superiore di  2 cm, potrete tagliare quindi la stoffa lungo la linea del cartamodello.




I pantaloncini si compongono di due pezzi, questo vuol dire che vi saranno solo le cuciture centrali e non quelle laterali. Per la tasca dovrete invece tagliare la stoffa a 1 cm dalla linea del cartamodello fornito. 

Di seguito il cartamodello.



Se volete un aiuto per confezionare i pantaloncini potete guardare il TUTORIAL.

venerdì 15 aprile 2011

Decorare uova di pasqua

Finalmente ho cominciato a decorare il mio ramo con le uova di pasqua dipinte a mano.






In una semplice cartaria ho trovato questo torchio che serve per dipingere la uova sode o svuotate da poter appendere. Ho optato per questa strada ad ecco come ho fatto.




Lavate bene l'uovo ed asciugatelo, fategli un buco di 2-3 mm in cima ed in fondo con un punteruolo o un ago. Agitando l'uovo fatene uscire il contenuto facendolo cadere in una ciotola (in questo modo lo potrete utilizzare). 




Lavate bene l'uovo internamente ed esternamente e lasciatelo asciugare nella sua vaschetta, in questo modo potrà uscire l'eventuale liquido rimasto all'interno. Lasciate passare qualche ora in modo che si asciughi molto bene.


Ora potete divertirvi a decorare l'uovo, inserendolo nel torchio potrete decorarlo facilmente.





Per poter appendere le uova aspettate che il colore si sia asciugato per bene. 
Prendete uno stecchino o dei fiammiferi e del filo da cucito. Spezzate i fiammiferi in pezzi da 1 cm legate il filo al centro. Lasciate il filo lungo circa 20 cm e fate un nodino in modo da poter essere appeso. Infilate il pezzetto di stecchino con il filo legato nel buco. Una volta entrato non uscirà più potrete così appendere l'uovo.   




Ecco qui il primo uovo ora farò gli altri. 

sabato 9 aprile 2011

Un cappellino per ogni bambino

Dopo aver cucito e pubblicato il tutorial del cappellino estivo sono cominciate subito le richieste da parte di amiche e sorelle per i loro bambini. Così ho potuto divertirmi ad utilizzare nuove stoffe. 






Finalmente ho potuto cucire qualcosa da bambina come il carinissimo cappello a pois pois.




Il mio preferito però rimane il cappello con la barchetta.


Per chi abitasse a Roma vi consiglio di passare al negozio La Cartareccia dove potete trovare una vastissima scelta di stoffe di cotone americano con graziose fantasie. Non solo è un negozio di hobbistica davvero incredibile per quanto è fornito!